Energia: quanto consumiamo per scaldare le nostre case?


di Eleonora Bianchini  ( da www.aldenasite.com ) *

Tutti conosciamo l'importanza di isolare la nostra casa per ridurre gli sprechi e risparmiare denaro. Ma quanta energia consumiamo per il riscaldamento delle nostre abitazioni? Rendere efficiente la nostra casa conviene sia all'ambiente che al nostro portafoglio.
Proviamo a considerare alcune cifre, come ci suggerisce Aldeansite (Aldena Serramenti). Uno stabile risalente agli anni Ottanta, molto comune in Italia e quasi sempre caratterizzato da una bassa efficienza, richiede tra i 150 e i 250 kWh/mq per anno. Assumendo un valore di esempio di 180 kWh/mq ed un appartamento da 140 mq questo dato si traduce in un consumo totale di energia pari a 25.200 kWh all'anno: un valore elevatissimo.
 
 
Tale casa farebbe spendere circa 1285 € se riscaldata con stufa a pellet, 1915 € se riscaldata a metano, 3250 € se riscaldata a gasolio, ed addirittura 4230 € se riscaldata a GPL con serbatoio privato. Con l'incremento irreversibile del costo dei combustibili fossili si può immaginare come questa spesa sia destinata ad aumentare sempre di più. Un efficace isolamento è in grado di migliorare sensibilmente l'efficienza del sistema, portando il fabbisogno energetico fino a 30 kWh/mq o anche di meno (CasaClima classe A), che corrisponde ad una spesa per il riscaldamento di circa 6 volte inferiore, ovvero un risparmio superiore all'80%. Per i combustibili sopracitati significa spendere 215 € per il pellet, 320 € per il metano, 540 € per il gasolio e 700 € per il GPL. Il risparmio varia quindi tra i 1070 e i 3530 € all'anno.
Quali sono gli interventi da effettuare per isolare meglio la propria casa? Sicuramente è utile l'applicazione del cappotto, la coibentazione del tetto e l'installazione di caldaie più efficienti. Tuttavia, se consideriamo che più del 50% del calore viene disperso attraverso i serramenti, si nota come la prima e più importante misura sia la sostituzione delle finestre. Un infisso con vetrocamera a bassa emissione, ecologico e performante, consente un rientro delle spese in tempi brevi anche grazie alle detrazioni ed agevolazioni fiscali previste. Finestre di qualità ottimizzate in funzione dell'edificio su cui andranno installate rappresentano un vero e proprio investimento in grado di ripagarsi nel giro di pochi anni, aumentando al contempo il valore dell'immobile.
 
* autore: Aldena Serramenti
  ripreso  da contintasca.blogosfere.it - 31 marzo 2012