europe ecologie

FRANCIA: IL POLO ECOLOGISTA ALLE REGIONALI

di Massimo Marino

Le elezioni regionali in Francia sono state anticipate al 14 marzo con il secondo turno il 21 e riguardano le 26 "regions" (22 in Francia, in aggiunta a Martinica, Guadalupa, Riunione, Guyana ). L'attuale sistema elettorale è stato adottato nel 2003 insieme all’introduzione dell’ euro, ma parte da quest’anno per garantire più stabilità ma anche rappresentatività nelle amministrazioni regionali che non hanno in Francia significativi poteri per legiferare.

"L'ECOLOGIA PER SALVARE IL LAVORO"

Intervista a Daniel Cohn Bendit di Fernando Navarro Sordo

La campagna elettorale dei Verdi europei è aperta. Ispirati al loro manifesto, il Green New Deal, vogliono trasformare l’industria, l’ambiente e l’agricoltura sul lungo termine. Intervista al co-presidente dei Verdi, che si esprime chiaramente contro l’attuale Commissione: «Barroso è il rappresentante di una politica che io rifiuto».

LA SCALATA VERDE IN FRANCIA

La Francia è governata dal conservatore (neogollista) Nicolas Sarkozy, Presidente della Republica dal 2007, in un paese singolare dove il Presidente non è il capo dell’Esecutivo (come in USA), ma nomina il capo del Governo (oggi Francois Fillon),cioè in gergo è “irresponsabile” degli atti dell’Esecutivo che può cambiare in qualsiasi momento.

 

UNA IRREQUIETEZZA BENEDETTA E INARRESTABILE

di Maurizio Di Gregorio

Paul Hawken ha scritto un libro memorabile in cui espone la dinamica evolutiva dei vari movimenti sia ecologisti che per la giustizia sociale. Ripercorrendo la storia del pensiero (americano) ambientalista e dei movimenti per i diritti civili, giunge ad individuare un movimento perenne più generale che è sotteso a tutti i vari movimenti in azione nelle varie epoche e situazioni.

INTERVISTA A JOSE' BOVE'

Verdi francesi: intervista a Jose Bovè (Europe Ecologie) Ecologia e diritti della persona. Bové: Solo così si vince.
L’altermondialista Bové spiega l’alleanza con l’europeista Cohn-Bendit e il successo della lista in Francia alle elezioni europee dove hanno eletto insieme 14 deputati, quanto il partito socialista. Il successo della lista Europa ecologia alle elezioni europee in Francia,

INTERVISTA A COHN BENDIT

Il tedesco Daniel Cohn Bendit ex leader del 68 parigino è oggi il presidente del Gruppo de Verdi al Parlamento Europeo. Europa ecologia, la lista che ha guidato assieme a José Bové nell’ultima tornata elettorale, ha ottenuto un grande successo in Francia riuscendo ad eleggere 14 eurodeputati. Cohn Bendit presto chiederà la nazionalità francese.

IL PROGRAMMA DI EUROPE ECOLOGIE

IL CONTRATTO ECOLOGISTA PER L’EUROPA

9 Pilastri – 27 Proposte – 3 Strumenti
Per uscire dalla crisi

Europa Ecologia, un raggruppamento di cittadine e cittadini di eletti e di responsabili associativi è nata dall’ambizione di federare gli ecologisti per proporre un nuovo contratto per l’Europa, un New Deal ecologico e sociale. Questo contratto è innanzitutto un piano d’urgenza di fronte alla crisi. Ma è un programma di uscita dalla crisi, non un rattoppo. In ragione di 100.000 disoccupati in più ogni mese, noi non possiamo essere soddisfatti da mezze misure.

APPELLO DI EUROPE ECOLOGIE

APPELLO PER L’ALLEANZA.

L’urgenza è lì, sempre presente e visibile a tutti!                               

La crisi ecologica, sociale, alimentare, energetica, economica, finanziaria convergono in una crisi globale, ogni giorno più profonda, ogni giorno più violenta.Contamina il mondo, schiaccia i deboli, non risparmia nessuno. La ricerca di profitti sempre più grandi per alcuni comporta l’appropriazione, l’inquinamento, la scarsità, la corruzione, le guerre, la disuguaglianza per tutti gli altri.