notav

GRANDE MANIFESTAZIONE CONTRO LA TAV

Grande manifestazione in Val di Susa contro la Tav-Torino Lione al grido di «Fuori le mafie dalla Valsusa - i valsusini non pagheranno il "pizzo"». I manifestanti si battono per «respingere la campagna di sondaggi truffa, contro il partito trasversale degli affari che vorrebbe trasformare il nostro territorio in un enorme cantiere per almeno vent’anni, in solidarietà alle amministrazioni comunali sotto attacco».

23 GENNAIO - MANIFESTAZIONE NO TAV

No Tav, No sondaggi. Fuori le mafie dalla Valsusa Manifestazione a Susa Sabato 23 Gennaio, alle ore 14 raduno presso l'Autoporto di Susa. Utilizzano oltre 1500 uomini tra polizia, carabinieri e guardia di finanza per tutelare l'illegalità dei sondaggi e dicono che c'è il consenso della popolazione.

 

 

TUTTE LE RAGIONI DEL NO TAV

Questi i principali dati tecnici, economici ed ambientali sconosciuti alla gran parte delle persone:

 1. Utilità‐ Nessuno studio, tanto meno i famosi “Quaderni dell’Osservatorio” hanno provato la necessità di una nuova linea. La linea attuale internazionale tra Torino e Modane è utilizzata al 30%

NO TAV "L'INFORMAZIONE NEGATA"

di Mario Cavargna
Recentemente su “La Stampa” sono stati pubblicati vari interventi di esponenti politici a favore della linea TAV Torino-Lione e negli ultimi giorni quelli dell’editorialista Luigi La Spina e del presidente dell’Unione industriale di Torino, Gianfranco Carbonato. Per una corretta informazione riteniamo si debba anche sentire la voce di chi, come Pro Natura Piemonte, approfondisce quotidianamente, da circa vent’anni, questa delicata questione