lavoro

GROENLANDIA , ILVA DI TARANTO E LA CASTA

Oggi 3 agosto 2012 ci giungono tre notizie apparentemente molto diverse:
1) In Groenlandia si era già sciolto il 40% del ghiaccio, in questi ultimi 4 giorni si è sciolto tutto il resto.
2) I magistrati hanno ordinato la chiusura dell'Ilva la nota fabbrica superinquinante di Taranto e i sindacati ne hanno chiesto la riapertura.

QUALE LAVORO PER QUALE ECONOMIA?

Quale lavoro per quale economia? e quale economia per quale società? Che tipo di mondo vogliamo contribuire a determinare. La questione della contesa Fiom e Fiat (come sono simili questi marchi!) che occupa da giorni e giorni tg e giornali è ben discussa, quale dibattito si sta creando intorno a questo tema? Veniamo sollecitati da diversi lettori a intervenire e intanto lo facciamo invitando tutti a partecipare. Iniziamo con il pubblicare una lettera aperta inviataci ieri da Alberto Campedelli, sindacalista ed aderente al movimento politico Alternativa e indirizzata a GIulietto Chiesa ed altri e segnaliamo sotto alla lettere riportata un intervento importante di Guido Viale già pubblicato nei giorni scorsi:

LAVORO, INDIETRO DI CINQUE ANNI

di Gianni Principe

Per gli aedi del “nuovo miracolo italiano”, ovvero dei mirabolanti successi del nostro paese nel contrasto della crisi (“siamo i migliori dell’area Ocse”!), la diffusione dei dati mensili Istat sulle forze di lavoro è stato un boccone alquanto amaro da digerire. La notizia che ha più colpito, stando ai commenti, è l’aumento dei disoccupati alla cifra record dal 2004.

 

SARDEGNA: TERRITORIO USA E GETTA

di Massimo Carlotto

Gli operai di Portovesme hanno messo in conto anche le manganellate ma a tornare indietro non ci pensano proprio. La storia dell'Alcoa di Portovesme è l'ennesimo esempio dell'uso spregiudicato di un territorio usa e getta come la Sardegna.

 

POLITICHE GREEN AL SUD

Dal meridione arrivano anche ottime notizie: veri e propri primati nell’innovazione eco sostenibile, fiori all’occhiello della green economy italiana, piccole-grandi aziende in grado di competere e superare multinazionali internazionali. Legambiente e Confindustria hanno premiato le 4 migliori aziende che si sono distinte nell’innovazione delle politiche green al Sud:

 

DISOCCUPAZIONE, UN'ONDA CHE CRESCE

di Luca Iezzi

Il dossier Bortolussi (Cgia di Mestre): ecco l'Italia dei senza-lavoro. Condannati dal crollo dell'export. Nel meridione pesa il lavoro nero. Disoccupati e cassintegrati al Nord, scoraggiati e sommersi al Sud. L'onda montante della distruzione dei posti di lavoro ha colpito le regioni italiane in modo diverso aggravando le situazioni preesistenti, ma anche generando reazioni differenziate.

LAVORO ED "ECONOMIA PULITA" IN ITALIA

L’Italia “verde” è in ritardo, ma prova ad aumentare il passo per coprire la distanza col resto d’Europa. Lo sviluppo ha i suoi semi nella cosiddetta “green economy”: sistemi di produzione, progettazione, organizzazione, costruzione, erogazione di servizi improntati all’ottica del basso impatto ambientale, nel rispetto anche di protocolli internazionali condivisi.

CREA IL LAVORO CHE AMI

di Rick Jarow

Un lavoro che comporti integrità, passione e significato, è il sentiero della vocazione personale, qualcosa di differente da un miglioramento di se stessi. E' la possibilità stessa di vivere la propria vita come un'opera d'arte, creando un lavoro che rifletta la nostra natura e sviluppi il coraggio e la saggezza per dargli forma. " Non occorre perdere l'anima per vivere il mondo, come non occorre lasciare il mondo per ritrovare l'anima" dice Rick Jarow.